Slab City sorge nel deserto, ai confini con una base militare dove vengono testati ordigni esplosivi. A Slab City si vive senza acqua corrente e senza elettricità, e le strade sono sterrate.

Gli Slabber sono giovani e anziani, hippy e neo nazisti, fuorilegge e artisti accomunati dalla voglia di essere liberi dalle regole della società americana. Tutto ciò che sta al di fuori di Slab City è per loro “Babylonia”.

Paolo scrive le musiche del film con uno sguardo, certamente non neutrale, che si realizza nella ricerca di un suono perlopiù sporco e imperfetto, nell’uso preferenziale di sintetizzatori analogici, nell’ironia con cui sono affrontate certe forme posticce di religiosità ma anche nell’uso non convenzionale di uno strumento tipico della tradizione americana come la chitarra.

Scopri di più


Crediti

Regia: Emanuele Mengotti

Cinematographer: Marco Tomaselli

Montaggio: Michele Castelli

Montaggio versione TV: Carlo Borean

Musica: Paolo Cognetti

Color: Marco Materassi

Sound mixer: Lawrence Fancelli

Re-recording mixer: Filippo Rossi

Studio di registrazione: Officina Sonora del Bigallo

Distribuzione e vendita: Berta Film

Ringraziamenti: Eastjesus, Salvation Mountain, Katamari, The Range, Slab City Library, Spyder Family, Giuseppe Lo Fiego, Elena Mannocci, Liliana Ochoa, Matt Talajkowski, Clelia Colin, Barraza Family, Dalhia Rivera, Domani Studio, Davide Santoli, Jader Zani, All the people from Slab City, Famiglia Mengotti

In ricordo di  Zack Wild