Un’Odissea senza Odisseo: Penelope, Atena, Nausicaa, Circe, Anticlea, le protagoniste di questo viaggio tra il mare e la terraferma, tra paure e desideri, mostri e bellezza, violenza e amore, vita e morte, raccontano in scena le avventure dell’eroe omerico.

La musica di Paolo Cognetti prende spunto dalla cosiddetta ipotesi baltica che sposterebbe lo scenario della vicenda nei mari dell’Europa settentrionale e mette insieme, in prospettiva interculturale, elementi della tradizione musicale scandinava – es. il brano Lille Lasse o il Kulning -, di quella mediterranea – es. il tamburo a cornice, la tarantella – senza trascurare la contemporaneità, presente con sonorità dal sapore cinematografico, alcuni riferimenti alla EDM e l’importanza assegnata al timbro come fattore espressivo.



Testo

Daniela Vitale

Musica

Paolo Cognetti

Video Art

Sara D’Uva