Dal 26 febbraio 2021 DIE WITH ME, il nuovo singolo del compositore e pianista Paolo Cognetti, è disponibile in tutti i digital store. Cover dell’omonimo brano tratto dall’album October Rust del 1996 della band gothic metal newyorkése Type O Negative, è un tributo al loro frontman (cantante, bassista e compositore) Peter Steele, morto prematuramente nel 2010.

SpotifyBandcamp

Ricordo come fosse oggi il giorno in cui un amico, durante una gita scolastica, nella metà degli anni ’90, mi fece ascoltare con un walkman una compilation fatta da lui e un brano colpì particolarmente la mia sensibilità. Dopo qualche giorno, gli chiesi di cosa si trattasse ma aveva già cancellato il nastro e non ricordava assolutamente cosa mi avesse fatto sentire! Mi ci volle quasi un anno di tentativi prima di scoprire che avevo ascoltato Black No. 1, uno dei pezzi di maggior successo di Bloody Kisses, album dei Type O Negative uscito nel 1993. Da allora la band, con la sua malinconia, con il suo umorismo che a volte oscilla verso la svalutazione di sé, con quel suo romanticismo esasperato e senza speranza e soprattutto con la magnifica voce di Peter ha accompagnato e accompagna la mia vita.

L’influenza dei Type O Negative sulla musica di Paolo si ritrova in una certa teatralità del gesto musicale, nell’amore per le conclusioni o per i cambi improvvisi, quando non addirittura per dei veri e propri “scherzi sonori”, e in alcune soluzioni armoniche e melodiche. Nello spartito del brano Paolo gioca con i credits di October Rust, usando l’espressione «de-composed and re-composed», «de-composta e ri-composta», suggerendo che non si tratta di una cover in senso tradizionale quanto piuttosto di una intima rielaborazione dell’originale. Il compositore e pianista fiorentino rende suo il pezzo, modificandone la struttura, cambiando le funzioni delle varie sezioni, rileggendo i temi, eliminando e aggiungendo elementi musicali, ma, nel farlo, mostra, in realtà, quanto abbia assorbito alcune caratteristiche del linguaggio dei Type O Negative, ed esprime così, in questo tributo alla memoria di Peter Steele, la sua più profonda gratitudine nei confronti della band.

Questa importante e significativa presenza è efficacemente raffigurata dal disegno realizzato per il singolo dall’illustratrice Rosaria Mottola, che con una felice intuizione ha rielaborato gli steli di spine della copertina di October Rust trasformandoli in un pentagramma sulle cui note si svolge il cammino musicale di Paolo Cognetti. A completare il gioco dei riferimenti incrociati è anche il posizionamento del nome e del titolo, ripreso da quello presente nella quasi totalità delle uscite discografiche dei Type O Negative, e l’uso del verde, così caro alla band, come unico colore oltre al bianco e al nero.


CREDITI

Musica composta ed eseguita da Paolo Cognetti
Registrazione e Mix: 
Filippo Rossi and Lawrence Fancelli at Officina Sonora del Bigallo
Master: 
Niccolò Caldini
Distribuzione digitale: 
Songtradr and Kanjian Music
Artwork: 
Rosaria Mottola